Consigli di viaggio per le isole Eolie

Vivere una crociera in barca a vela alle Isole Eolie è un sogno per molti. Le Isole Eolie si trovano al largo della Sicilia, e sono sette perle incastonate nel Mar Mediterraneo, un territorio unico e speciale con una sua caratteristica bellezza brulla, selvaggia e piena di vita, dove la natura si esprime al meglio. Situate a nord della Sicilia, in provincia di Messina, queste perle sono famose per i vulcani attivi di Stromboli e Vulcano e per la bellezza dei panorami e dei paesaggi, oltre che per il clima. 

Vivere una vacanza completa alle Isole Eolie è possibile grazie ad un itinerario in barca a vela che permetta di toccare tutti i punti nevralgici di queste splendide sette sorelle, come ci consigliano gli esperti del sito di Vacanze Isole Eolie che organizzano vacanze in barca a vela nelle Isole Eolie. 

Ecco quindi qualche consiglio se pensate di organizzare una bella gita in questo angolo di paradiso.

Quando andare alle Isole Eolie? 

Qual è il migliore periodo dell’anno per recarsi in visita a queste isole? Sicuramente durante la stagione estiva. In estate le Isole Eolie sono caratterizzate dalle giornate calde ma possono essere molto affollate. Durante la primavera le giornate sono calde e piacevoli, le Isole Eolie sono spazzate dal vento e ci possono essere precipitazioni leggere. 

Le temperature medie sono abbastanza alte anche in inverno (circa 11 gradi) mentre ad aprile si è sui 17-19 gradi come temperature massime. In maggio le temperature si attestano sui 20 gradi e ad agosto le minime sono di 24 e le massime di 30, quindi la tarda primavera e l’estate (ma anche settembre) sono i mesi migliori per godersi la bellezza delle Isole Eolie. Già da giugno è possibile fare il bagno, la temperatura dell’acqua è sui 20 gradi, 26 gradi ad agosto. 

Una minicrociera alle Isole Eolie

Una vacanza in barca alle Isole Eolie è quello che ci vuole per riuscire a toccare tutte le isole in un arco di tempo non troppo lungo (una settimana può bastare, anche meno se si dedica meno di un giorno a ciascuna isola). Il tour in barca delle Isole Eolie si trasforma in una vera avventura alla scoperta delle diversità e peculiarità di ciascuna di queste bellissime perle del mare. 

Una minicrociera di sette giorni alle Eolie può partire da Lipari per arrivare a Panarea, la prima isola famosa per le cave di pomice e per la presenza di tanti locali e ristoranti. Si può quindi toccare la bella Stromboli, e visitare il vulcano più attivo d’Europa, e poi Salina, la maggiore delle Isole Eolie, caratterizzata da un paesaggio unico e mozzafiato. 

Filicudi è un’isola invece particolarmente selvaggia dove potrete vedere la bellezza dei fondali e se siete fortunati incontrare le bellissime tartarughe; Alicudi, se possibile, è ancora più brulla e selvaggia, ideale per chi ama il silenzio e la tranquillità della natura. Qui c’è un sistema di grotte che vale la pena di essere visitato, via mare.

Vulcano è l’isola che ospita l’omonima montagna eruttiva e ospita diverse colonie di uccelli che si fermano durante le migrazioni, ideale per gli amanti del birdwatching.

Per mangiare: godete della cucina locale che è uno straordinario mix di cucina di terra e di mare. Dovete considerare che le isole non hanno sempre vissuto di turismo, c’era la pesca e persino l’agricoltura. Pomodori secchi e capperi sono un prodotto tipico, insieme alla malvasia.

Le Eolie meritano attenzione dunque, anche se ormai la destinazione è diventata mainstream può influire tanto, sulla godibilità della vacanza, il modo in cui si organizza la vacanza. Se l’amore per la natura incontaminata è ciò che vi spinge anche a vederla dal mare, tramite la barca a vela, non dovete dimenticare che per viaggiare comodi e sicuri occorre prendere alcune precauzioni:

  • per le escursioni nelle isole, soprattutto quelle più disabitate, occorre dotarsi dell’abbigliamento adatto. Non andare in scarpe di tela, ma meglio degli scarponi, portare sempre con sé uno zaino che contiene un kit di pronto soccorso basilare. Non ce n’è bisogno, ma meglio essere prudenti. 
  • In estate il livello di insolazione e irraggiamento solare è molto alto, soprattutto nei mesi di luglio e agosto, pertanto dovrete portare con voi una scorta d’acqua. Le escursioni e le passeggiate verso le sommità dei vulcani non sono uno scherzo: sarete guidati da personale esperto che vi darà esattamente questi consigli. Non mancano i “belvedere” per ammirare tutto l’arcipelago, di giorno e di notte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *